Hackathon Competenze per Competere con UniBS

Hackathon Competenze per Competere con UniBS

Nella giornata di venerdì 20 Aprile presso la sede di Gulliver si è tenuto un hackathon con la collaborazione di Rise (Research & Innovation for Smart Enterprises) dell’Università di Brescia.

Un’esperienza positiva e formativa che ha visto protagonisti gli studenti della facoltà di Ingegneria insieme ai professionisti di Gulliver che, con il supporto di un docente moderatore, hanno formato tre gruppi di lavoro con temi differenti.

Dopo le presentazioni, un sostanzioso break ha aperto la giornata creativa. L’obiettivo di ogni gruppo è ambizioso: realizzare un’app mobile funzionante in 8 ore.

Per riuscire a realizzare l’obiettivo è stata utilizzata la metodologia Agile e ci si è avvalsi della piattaforma di sviluppo MDC di Gulliver. 

Gli studenti hanno avuto il compito di concretizzare l’idea legata al tema assegnato con l’aiuto del facilitatore dell’università; l’applicazione è poi stata realizzata dai professionisti di Gulliver presenti nei vari gruppi, grazie soprattutto all’apporto di uno sviluppatore e un designer.

Ogni gruppo ha presentato agli altri le applicazioni realizzate che hanno seguito i temi indicati:

Gestione degli Eventi: la soluzione consente di selezionare fra una lista di eventi che vengono proposti all’utente, registrarsi, ricevere notifiche, consultare una serie di altre informazioni utili dell’evento; si ha inoltre la possibilità di interagire con l’organizzazione, i relatori, rispondere a questionari e dare il proprio feedback. Analogamente l’organizzatore ha a disposizione una console web in grado di gestire il programma dell’evento, caricare contenuti, visualizzare l’elenco degli iscritti, mandare notifiche agli utenti che hanno scaricato la app.

Consuntivazione progetti: l’App è pensata per integrarsi in un piano di progetto o ciclo produttivo, in modo da aiutare l’operatore a consuntivare nel modo più semplice ed efficace gli interventi da lui svolti. Una volta identificatosi egli può dichiarare inizio e fine di un’attività, gestire causali di vario tipo, selezionando le relative commesse/ordini di produzione su cui opera; sono inoltre stati considerati alcuni aspetti che facilitano l’adozione dell’App da parte degli operatori, come pure è stato migliorato il rapporto collaborativo tra operai e responsabili.

Lavatrice consapevole: l’App è strutturata su una serie di domande rivolte agli utenti che possiedono o utilizzano una lavatrice, permettendo di raccogliere e valorizzare alcuni parametri relativi ai consumi di acqua e di energia, la frequenza dei lavaggi, la tipologia di lavatrice utilizzata (classe energetica). Elaborando tali dati l’App definisce il profilo dell’utente, dando informazioni sull’impatto ambientale, i consumi, i costi, fornendo indicazioni utili volte al miglioramento di tali aspetti.

Al termine della giornata una giuria creata appositamente ha valutato le soluzioni proposte premiando quella che è stata giudicata la migliore. Nella giuria erano presenti, oltre ai professionisti di Rise, anche membri del consiglio di amministrazione dell’azienda Mutti.